Caffè Motta salerno

È sempre il momento giusto per un buon caffè.

Caffè Motta ha scelto un’ampia gamma di soluzioni Milani per la nuova sede degli uffici di Salerno firmata da Granese Architettura & Design, studio specializzato in contract e retail.

Il progetto di office design incarna il gusto di quello che da secoli è molto più di una semplice bevanda, è un vero e proprio culto, quasi un rito sacro da officiare ogni giorno.

Per i nuovi stabilimenti, la committenza desiderava una struttura aperta, ricca di possibilità di condivisione dell’esperienza-caffè con il proprio pubblico. Anche per questo l’edificio, sviluppato su due livelli, è completamente vetrato. Al piano terra si aprono la hall d’ingresso con le aree operative da un lato e quelle dirigenziali dall’altro, a cui si aggiungono una caffetteria, alcuni laboratori, spazi per i servizi e sale di rappresentanza. Al primo piano trovano posto gli uffici e le sale riunioni. Nel passaggio tra esterno e interno il senso di calore si accentua e conquista ogni ambiente in una miscela perfetta di funzionalità operativa, ufficialità e conviviale accoglienza.

Alla base del progetto d’interni elaborato dallo studio guidato dall’architetto Diego Granese c’è infatti l’uso di superfici dalle cromie calde, scure ed eleganti, come il nero e il marrone. Abbinate agli arredi, alle sedute in particolare, nelle diverse sfumature del crema, del verde e del bronzo, creano un rimando continuo ma mai didascalico all’universo originato dai piccoli chicchi.

Al primo piano, al centro della sala d’ingresso, accolgono l’ospite i pouf della collezione Terre di Milani: isole confortevoli, compatte e leggere, personalizzate in color mattone e in ceruleo, queste ultime con bordino a contrasto. La stessa tinta mattone viene proposta nel rivestimento delle sedie multifunzionali Wendy protagoniste della sala conferenze. Ergonomia, stile e solidità, nella reception e nelle postazioni operative, sono affidate alla poltrona Zed. Due i modelli scelti per le sale riunioni: la poltroncina Adalia, in color crema con gambe in legno, per la sala più ampia; il carattere aristocratico e moderno di Liliè arreda invece quella più intima. L’inconfondibile silhouette di Mirò, in versione girevole, caratterizza la stanza del presidente. Alle scrivanie l’attenzione per il dettaglio è incarnata da Celine, ricercata poltrona ergonomica con schienale ondulato scandito dalla plissettatura orizzontale del rivestimento.

Una seduta Milani per ogni sfumatura di gusto di un buon caffè.

anno
2019

progetto
Granese Architettura & Design Studio

Hai già collaborato con noi o vorresti farlo? Contattaci!

Sono*:

* campo obbligatorio